Consiglio- Come avere un buon anonimato

(Enrico De nicola) #1

Penso che riassumere in un topic consigli e strumenti per l’anonimato in rete e la sicurezza possa essere utile per tutti i nuovi utenti e non, senza dover smanettare troppo in rete, quindi per chi ha altri consigli o volesse aggiungere qualcosa è ben apprezzato :slight_smile:

Una buona VPN è fondamentale per l’anonimato in rete, c’è ne sono molte in rete gratuite, e Parrot offre AnonSurf già pre-installato, nel caso in cui però si vogliono collegare vari dispositivi una VPN con politiche di no-log, ecc… è essenziale e solitamente sono tutte a pagamento (sconsiglio versioni crakkate) perchè le chiavi che vengono date non vengono riconosciute dall’applicazione originale (es.ExpressVPN) quindi il vostro traffico di rete non si sa bene in mano di chi sia. Tra quelle a pagamento consiglio ExpressVpn che offre DNS propri, disabailita il WebRTC, e offre vari server sparsi in tutto il mondo.
Modificate i due indirizzi DNS, ci sono quelli di OpenDNS oppure quelli offerti da Google (8.8.8.8 e 8.8.4.4).

Tor è uno strumento di ricerca che offre una navigazione anonima che passa per nodi, cosa quindi diversa da una VPN. Utilizzare tor non vuol dire essere anonimi dal mondo intero, offre una buona protezione, ma l’utilizzo che ne fate è quello che detta legge, è possibile comunque riscontrare un malware in una navigazione sbagliata ed il vostro camuffamento diventa nullo.

Dopo aver installato una Vpn (che sia anche AnonSurf) bisogna disabilitare il WebRTC.
Su firefox è possibile farlo, scrivendo nella barra di ricerca “about:config” e cercare "media.peerconnection.enabled " e modificare il valore da ‘true’ a ‘false’.
Se no è possibile scaricare estensioni su firefox come WebRTC Disable.

Javascript è un linguaggio di programmazione utilizzato nella maggior parte dei siti più conosicuti, è molto potente come linguaggio e vari script possono riuscire a prendere le vostre informazioni (dal PC, all’IP, all’installare malware). Se si sta navigando su Tor è bene disattivarlo, anche se ci sono solitamente estensioni (No-Script) che disabilitano automaticamente.

Utilizzare un User-Agent può essere utile per camuffare il vostro sistema operativo, il vostro browser, ecc… ci sono varie estensioni che offrono questo servizio gratuitamente.

Connettersi a reti pubbliche come di un bar oppure offerte da comuni e via dicendo, può essere pericoloso per il vostro traffico dati, nel caso in cui non sia indispensabile. utilizzare proxy o vpn è fondamentale.

Disabilitare cookie ed eliminare cache automaticamente ad ogni chiusura del browser aiuta a non immagazzinare all’interno della directory troppe informazioni, anche per questo se non volete smanettare ci sono varie estensioni e programmi che offrono tutto questo.
(uBlock, auto-delete cache, privacy badger, decentraleyes, ecc…)

“disablitando completamente i cookie molti siti non funzionano, quindi consiglio di disablitare solo quelli di terze parti e di inserire un no-tracer”

Se avete altri consigli per chi è alle prime armi, postate qui sotto :slight_smile:

1 Like
(Arturo Rizzoli) #2

Ciao op3nm1nd
Complimenti per la guida, credo che hai detto un po’ tutto ciò che serve sapere per chi è alle “prime armi”.
Ne approfitto di questo topic per fare una domanda che avevo anche esposto nel topic che ho creato settimane fa, ma che non ha avuto risposte. Ossia: utilizzando AnonSurf, esistono metodi che possono bypassare i siti che bannano gli IP? Proprio perché AnonSurf utilizza la connessione TOR, molti siti bannano gli IP assegnati automaticamente (alcune volte capita anche con le VPN free). Esistono metodi che permettono un raggiro di questi “blocchi”. So che questi siti utilizzano una sorta di liste di IP pre impostate che appunto contengono questi tipi di IP.
Grazie mille, un caro saluto

Artux

(Enrico De nicola) #3

Ciao Arturo
Gli indirizzi che fornisce Tor e quindi anche AnonSurf
sono indirizzi IP che vengono utilizzati da più persone
contemporaneamente, a differenza di servizi Vpn con server
privati (e quindi a pagamento) come expressvpn, l’utlizzo
è circoscritto ad una mole inferiore rispetto a indirizzi offerti da Tor.
Quindi per questo ti vengono richiesti reCaptcha infiniti
o addirittura alcuni siti bloccano la visione, la registrazione, ecc…

L’unico modo è provare a crare un nuovo circuito Tor
[in alto a destra sulle tre strisce c’è l’opzione]
e vedere se il sito accetta il nuovo indirizzo IP.
Oppure ti consiglio di provare ExpressVpn e utilizzare Tor.

1 Like